Random quote: un raduno senza di te, sarebbe come una pasta e fagioli senza la cotica! (Bruco multijet, parlando di Papo)
- (Added by: wren)
Sezione Mondo Alfa Romeo :: Forum "Fiat Notizie"

Topic: FIAT - Azienda e mercato

Moderatori: Amministratori, Moderatori
MAXT78
Inserito 8/2/2011 9:49 PM (#322089 - in reply to #248358)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)

Le condizioni di lavoro sono state di fatto peggiorate!

La vera Mistificazione, è far credere che così non sia!

Ci sarà propaganda sindacale, fin che ci saranno ingiustizie! E gli operai Fiat ne sanno qualcosa...

Per quanto riguarda i diritti prima del lavoro e viceversa, se ne sta parlando come fossero bruscolini...francamente, se fossi stato un lavoratore Fiat, e mi avessero messo in quella situazione, avrei lottato, come fanno tutt'ora, per poter avere sia il lavoro, sia la dignità di persona alla quale non va rubato nemmeno un diritto acquisito!

Ricattare la gente con minacce di chiusura e trasferimento...questo si che è una schifezza! O mangi la minestra o ti butti dalla finestra??? Marchionne è il classico AD spregiudicato, lui non vede persone...lui vede utili....che siano fatti in Italia, o all'estero e con qualsiasi mezzo...a lui non importa. Maneggia risorse umane come fossero inanimate...decide che il contratto che vige lo vincola e mette in pratica una manovra mai vista in Italia, ovvero deroga il contratto Nazionale (aprendo di fatto la strada ad altre aziende,che vedono in questo un precedente al quale seguire l'esempio!!!)... minaccia di chiudere e andarsene se non si vota il contratto da lui deciso, costringendo di fatto gli operai a piegarsi, Per Mangiare!!! Cosa vuoi che glie ne importi della gente ad uno così?? cosa credi che capisca uno così di come si vive con 1200 euro al mese con mutui,figli e spese quotidiane, quando solo lui, guadagna annualmente quanto una media impresa?? lui gioca su quello...l'impossibilità per tanti di opporsi!!! Detto questo, come pensi possa sentirsi, l'operaio che lavora in Fiat?? Orgoglioso di non essere stato lasciato a casa?? o Incazzato come un cane per essere stato subdolamente indotto ad accettare una situazione di cacca??

Gli industriali non hanno mai sopportato il ccnl...e Marchionne ha fatto il passo di mettersi muso contro muso con la gente...forte della situazione che è riuscito, indisturbatamente a creare!

Fai muso contro muso con un bambino........e vedi chi vince.....

Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
KOKAL
Inserito 9/2/2011 1:03 AM (#322117 - in reply to #322089)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)
MAXT78 - 8/2/2011 9:49 PM

Le condizioni di lavoro sono state di fatto peggiorate!

La vera Mistificazione, è far credere che così non sia!


Ma tu l'hai letto l'accordo?Ma lo sai che la stragrande maggioranza degli italiani che lavorano come dipendenti, benchè assunti con le formule dettate dai vari ccnl di settore, lavorano con condizioni ben peggiori e già da più di un decennio?Sono più coglioni oppure fanno sacrifici per mantenersi un posto di lavoro adattandosi alle esigenze del mercato che cambiano invece che restare radicati a quelle di decenni fa?

Qui siamo di fronte ad una promessa di futuro in cambio di regole e flessibilità che in altri paesi non è necessario neppure imporre.

Ma di che stiamo parlando?Di diritti?E di doveri in questo paese hai mai sentito parlare?Quando si comincia?


MAXT78 - 8/2/2011 9:49 PM

Ci sarà propaganda sindacale, fin che ci saranno ingiustizie! E gli operai Fiat ne sanno qualcosa...

Per quanto riguarda i diritti prima del lavoro e viceversa, se ne sta parlando come fossero bruscolini...francamente, se fossi stato un lavoratore Fiat, e mi avessero messo in quella situazione, avrei lottato, come fanno tutt'ora, per poter avere sia il lavoro, sia la dignità di persona alla quale non va rubato nemmeno un diritto acquisito!

Ricattare la gente con minacce di chiusura e trasferimento...questo si che è una schifezza! O mangi la minestra o ti butti dalla finestra??? Marchionne è il classico AD spregiudicato, lui non vede persone...lui vede utili....che siano fatti in Italia, o all'estero e con qualsiasi mezzo...a lui non importa. Maneggia risorse umane come fossero inanimate...decide che il contratto che vige lo vincola e mette in pratica una manovra mai vista in Italia, ovvero deroga il contratto Nazionale (aprendo di fatto la strada ad altre aziende,che vedono in questo un precedente al quale seguire l'esempio!!!)... minaccia di chiudere e andarsene se non si vota il contratto da lui deciso, costringendo di fatto gli operai a piegarsi, Per Mangiare!!! Cosa vuoi che glie ne importi della gente ad uno così?? cosa credi che capisca uno così di come si vive con 1200 euro al mese con mutui,figli e spese quotidiane, quando solo lui, guadagna annualmente quanto una media impresa?? lui gioca su quello...l'impossibilità per tanti di opporsi!!! Detto questo, come pensi possa sentirsi, l'operaio che lavora in Fiat?? Orgoglioso di non essere stato lasciato a casa?? o Incazzato come un cane per essere stato subdolamente indotto ad accettare una situazione di cacca??

Gli industriali non hanno mai sopportato il ccnl...e Marchionne ha fatto il passo di mettersi muso contro muso con la gente...forte della situazione che è riuscito, indisturbatamente a creare!

Fai muso contro muso con un bambino........e vedi chi vince.....


Va bene Massimo, qui nessuno è obbligato a cambiare idea, dopotutto se nel 2011 in questo paese siamo messi così un motivo deve pur esserci.

Continuiamo a pensare a tutto ciò che distoglie l'attenzione dai problemi principali, problemi da cui derivano anche gli argomenti che invece stanno più a cuore e destano più scalpore.

Non stupiamoci però quando le aziende chiudono, la gente resta senza lavoro, ed una generazione intera vede crollare di giorno in giorno le possibilità, le prospettive, il futuro.

Siamo un paese vecchio, nel quale nessuno dall'estero viene ad investire, pensiamo che chi fino ad oggi ha offerto lavoro continuerà a dover farlo anche a costo di essere obbligato, altrimenti c'è sempre la carta del finanziamento pubblico (leggi voto di scambio).

Intanto 1 giovane su 3 della mia e tua età è a spasso, nonostante magari possegga una professionalità elevata, ed oggi campa grazie a soldi pubblici (ammortizzatori sociali), aiuti dei genitori, dei nonni....che un giorno finiranno ed allora si che voglio vedere se ci sarà ancora chi accamperà diritti sui 10 minuti di pausa in meno, una richiesta di maggior piuttosto che pensare a come non farsi pignorare casa, come non farsi sfrattare perchè non paga l'affitto da mesi.....etc...etc...perchè se non si fosse capito, questa condizione riguarderà un numero sempre crescente di gente.

Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
labbio
Inserito 9/2/2011 8:47 AM (#322130 - in reply to #248358)


Tutor
1.9 JTDM SW Owner
Blu oltremare
Utente del mese Novembre 2012

Posts: 2037
1.050,38 ore

200025

Cremona
In Italia abbiamo la pessima tendenza ad essere individualisti, a non guardare al di la del proprio naso e pensare che l'importante sia stare bene in prima persona fregandosene degli altri.
Con questo modo di pensare è ovvio che non si vada lontano.

I sindacati invece di tutelare soltanto i lavoratori colpiti da provvedimenti ingiusti, tutelano chiunque anche quando ha palesemente torto. Così per i datori di lavoro diventa quasi impossibile sanzionare/licenziare anche quei dipendenti obiettivamente colpevoli (false malattie, furti...). Ovvio che poi un imprenditore esasperato da queste condizioni appena può utilizza contratti di lavoro che riducono al minimo le garanzie dei lavoratori.

Per contro chi offre un lavoro utilizza a dismisura, spesso oltre i limiti stabiliti dalle leggi, contratti flessibili anche per posti di lavoro che sono tutt'altro che flessibili.

C'è poi tutta un ampia gamma di lavoratori (se così si possono definire) che è convinta che fregare il più possibile il proprio datore di lavoro sia quasi un dovere divino. Per cui sfrutta tutti i permessi possibili e immaginabili solo perchè sono previsti dal suo contratto, se può si imbosca durante le ore di lavoro, ecc.

Ci sono poi i grandi imprenditori (di sta cippa), gente che ovunque è andata ha lasciato voragini nei conti dell'azienda in questione, ma siccome gode di appoggi politici o di altra natura ha sempre pronta una poltrona in qualche consiglio di amministrazione e benefit di buona uscita di proporzioni astronomiche. Gente che non rischia mai del suo, ma che spesso porta alla canna del gas migliaia di famiglie.

Tralascio la categoria ignobile di quelli che per professione rilevano ditte in grave crisi solo per usufruire dei contributi pubblici, fingere investimenti (mai fatti) per poi smembrare la società e guadagnare anche dalla vendita di beni immobili e macchinari, fregandosene altamente del destino dei dipendenti.

In tutto questo si muovono gli onesti lavoratori, quelli che sono anche disposti a fare straordinari per il bene dell'azienda, che credono nel lavoro che fanno, che sono consapevoli e convinti di far parte di un meccanismo più ampio e chiedono solo un minimo di riconoscenza, di gratidine da parte del datore di lavoro. Sono loro che fanno le spese per le conseguenza degli atteggiamenti di tutti gli altri, che si vedono erodere i diritti senza aver mai sgarrato una volta.

A costo di passare per vecchio comunistone, anche se non sono ne vecchio ne comunista, faccio anche notare che ai suoi tempi Valletta guadagnava circa 20 volte quello che guadagnava un impiegato medio. Non ho nemmeno il coraggio di fare i conti, ma credo che Marchionne, sempre per restare in casa Fiat, guadagni almeno 300 volte quello che prende un impiegato medio.
Invece di assistere ad una ridistribuzione della ricchezza e ad una miglioria delle condizioni di lavoro che la tecnologia attuale consente, si sta sempre più allargando la forbice tra le classi lavorative con gli operai/impiegati che stanno perdendo i diritti acquistiti (anche quelli basilari, tipo la pensione) e gli imprenditori che guadagnano cifre che una persona normale non saprebbe nemmeno come spendere in due vite... anche se un modo per spendere i soldi, in fondo, si trova sempre

Edited by labbio 9/2/2011 8:53 AM
Album: ~ La (gn)Yaris di mia moglie
KOKAL
Inserito 9/2/2011 11:29 AM (#322158 - in reply to #322130)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)
labbio - 9/2/2011 8:47 AM
A costo di passare per vecchio comunistone, anche se non sono ne vecchio ne comunista, faccio anche notare che ai suoi tempi Valletta guadagnava circa 20 volte quello che guadagnava un impiegato medio. Non ho nemmeno il coraggio di fare i conti, ma credo che Marchionne, sempre per restare in casa Fiat, guadagni almeno 300 volte quello che prende un impiegato medio.
Invece di assistere ad una ridistribuzione della ricchezza e ad una miglioria delle condizioni di lavoro che la tecnologia attuale consente, si sta sempre più allargando la forbice tra le classi lavorative con gli operai/impiegati che stanno perdendo i diritti acquistiti (anche quelli basilari, tipo la pensione) e gli imprenditori che guadagnano cifre che una persona normale non saprebbe nemmeno come spendere in due vite... anche se un modo per spendere i soldi, in fondo, si trova sempre


Fai un errore di fondo in questo concetto: Marchionne non è un imprenditore bensì, in ordine gerarchico, il primo dei dipendenti.
Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
labbio
Inserito 9/2/2011 1:19 PM (#322182 - in reply to #322158)


Tutor
1.9 JTDM SW Owner
Blu oltremare
Utente del mese Novembre 2012

Posts: 2037
1.050,38 ore

200025

Cremona
KOKAL - 9/2/2011 11:29 AM
Fai un errore di fondo in questo concetto: Marchionne non è un imprenditore bensì, in ordine gerarchico, il primo dei dipendenti.


Hai ragione, ho usato il termine imprenditore in modo improprio, ma resta il concetto di base.
Valletta era AD tanto quanto lo è Marchionne ai giorni nostri.
Poi ho preso questo come esempio perchè sono abbastanza sicuro del dato relativo a Valletta, ma vale benissimo per altri casi simili.
Non lo scopo certo io che in Italia le poltrone sono pagate molto di più che altrove.
Album: ~ La (gn)Yaris di mia moglie
gnegno001
Inserito 9/2/2011 2:37 PM (#322195 - in reply to #248358)


1.9 JTDM SW Owner
Grigio titanio
Posts: 1076
719,03 ore

1000252525

Quartu Sant'Elena (CA),Sardegna

ma può una azienda che ha ricevuto così tanto in termini economici dalla nazione italiana, una azienda che è sopravissuta grazie all'assistenzialismo che ha gravato sulle tasche dei contribuenti, risvegliarsi ora come grande impresa libera e moderna e prendere i lavoratori a strozza minacciando di lasciare l'italia? allora perché non si fanno i conti di tutti i soldi che la fiat ha PUPPATO allo stato e non li rende tutti prima di andare all'estero? con gli interessi...grazie!

e grazie al cappero così sono tutti fenomeni a risolvere le crisi piglio i soldi e scappo se non accettate i miei termini a strozza...complimenti davvero una dirigenza fantastica.

la politica del ricatto portata dall'attuale AD di fiat personalmente mi disgusta e parlo da metalmeccanico da lavoratore da padre di famiglia e da ITALIANO.

Queste sono solo mie opinioni naturalmente capisco chi inneggia al grande Marchionne salvatore dell'italia, l'importante è che i diritti che vengono bruciati siano di qualcun altro...mah ognuno la veda come vuole.. un giorno tocca alla fiat alla prossima toccherà anche agli altri tanto quando le difese dei lavoratori iniziano a cadere il destino è comune a tutti prima o dopo.

Album: ~ Metal Gun Wapping + cerchi nero opaco ~ Rockabully La Bestia ! ~ PRESENTAZIONE ALFA ROMEO 4C IMOLA AUTO SICA 9 MAGGIO 2014
perryplanet
Inserito 9/2/2011 2:51 PM (#322203 - in reply to #322195)


Tutor
1.9 JTDM SW Q Owner
Verde muschio
"l' ornitorinco"
Utente del mese Ottobre 2011

Partecipazione ai raduni
Posts: 4781
5.895,82 ore

20002000500100100252525

Piacenza (Emilia_Romagna)
gnegno001 - 9/2/2011 2:37 PM

ma può una azienda che ha ricevuto così tanto in termini economici dalla nazione italiana, una azienda che è sopravissuta grazie all'assistenzialismo che ha gravato sulle tasche dei contribuenti, risvegliarsi ora come grande impresa libera e moderna e prendere i lavoratori a strozza minacciando di lasciare l'italia? allora perché non si fanno i conti di tutti i soldi che la fiat ha PUPPATO allo stato e non li rende tutti prima di andare all'estero? con gli interessi...grazie!

e grazie al cappero così sono tutti fenomeni a risolvere le crisi piglio i soldi e scappo se non accettate i miei termini a strozza...complimenti davvero una dirigenza fantastica.

la politica del ricatto portata dall'attuale AD di fiat personalmente mi disgusta e parlo da metalmeccanico da lavoratore da padre di famiglia e da ITALIANO.

Queste sono solo mie opinioni naturalmente capisco chi inneggia al grande Marchionne salvatore dell'italia, l'importante è che i diritti che vengono bruciati siano di qualcun altro...mah ognuno la veda come vuole.. un giorno tocca alla fiat alla prossima toccherà anche agli altri tanto quando le difese dei lavoratori iniziano a cadere il destino è comune a tutti prima o dopo.

Non voglio assolutamente entrare in polemica con nessuno, ma sottolineo che le condizioni richieste da FIAT sono le condizioni in cui lavorano tantissimi dipendenti di PMI in Italia. Io giro in molte industrie sia in Italia che all'estero, e ho conosciuto tantissimi operai che si bacerebbero i gomiti a lavorare alle condizioni del nuovo contratto FIAT; prova a passare nelle zone industriali del Veneto e dell'Emilia, nelle ditte da 10, 20 operai che lavorano 12 ore al giorno, sabato compreso e a volte la domenica non si chiude perché c'è da consegnare il lunedì...

Prova a chiedere a quegli operai (provincia di Vicenza) che devono ripagare di tasca propria le frese rotte...

Aprite gli occhi, per favore...

Album: ~ 159 SW Qtronic Exclusive Verde muschio ~ Raduno Mantovano - 14/12/2008
marco1975
Inserito 9/2/2011 2:55 PM (#322208 - in reply to #248358)


Tutor
2.4 JTDM SW Q4 Owner
Nero carbonio
Utente del mese Agosto 2010

Posts: 3696
809,17 ore

20001000500100252525

parigi / ginevra / cuneo
Gnegno, il ricatto non lo fa Marchionne, lo fa la realta' economica globale.
Fiat e' stata per decenni un'azienda debole proprio perche' viveva di un mercato italiano poco concorrenziale e con una mentalita' di sussidi di stato che ci sono costati una buona percentuale delle nostre tasse.
.
Oggi Fiat infine non pesa piu' sulle nostre tasse (almeno non piu', pro rata, di qualunque ditta italiana che usi la cassa integrazione), diventa concorrenziale e non solo non prende piu' sussidi, li rifiuta, come durante il tentativo di corruzione di stato organizzato dal governo, che proponeva nuovi aiuti alla rottamazione in cambio del mantenimento di Termini Imerese.
.
Quindi o ci teniamo una Fiat molto italica e molto fallita, con nessuna speranza di sopravvivere, o accettiamo di avere una vera multinazionale come ce ne sono pochissime in Italia, almeno nel settore manifatturiero.
.
Alfa 159 FOREVER
Album: ~ dedra integrale 1991 grigio quartz - interni alcantara blu ~ Retromobile 2014 Parigi ~ 159 2.4 JTDm Q4 Nero Carbonio - Interni pelle beige
KOKAL
Inserito 9/2/2011 2:58 PM (#322210 - in reply to #322195)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)
gnegno001 - 9/2/2011 2:37 PM

ma può una azienda che ha ricevuto così tanto in termini economici dalla nazione italiana, una azienda che è sopravissuta grazie all'assistenzialismo che ha gravato sulle tasche dei contribuenti, risvegliarsi ora come grande impresa libera e moderna e prendere i lavoratori a strozza minacciando di lasciare l'italia? allora perché non si fanno i conti di tutti i soldi che la fiat ha PUPPATO allo stato e non li rende tutti prima di andare all'estero? con gli interessi...grazie!


Stai parlando del voto di scambio....se pur in una forma meno subdola di quel che è avvenuto ed avviene in altri casi.E' davvero un bene andare avanti così o comunque rivendicarne i diritti (comprati dalla politica con i nostri soldi?).

Quando la smetteremo di considerare Fiat un'azienda pubblica?Quando veniva trattata come tale tutti a lamentarsi, quando quel modo di operare l'ha portata sull'orlo del baratro, tutti a lamentarsi, ora che c'è qualcuno che sta tentando di trasformarla in un azienda autonoma, svincolata dalle politiche disastrose dei governi di questo paese, tra le poche a proporre ancora investimenti cospicui in Italia in cambio di quel che all'estero è normale amministraizione, tutti di nuovo a lamentarsi.

Lamentarsi, siamo proprio un popolo di campioni in questo.


gnegno001 - 9/2/2011 2:37 PM

e grazie al cappero così sono tutti fenomeni a risolvere le crisi piglio i soldi e scappo se non accettate i miei termini a strozza...complimenti davvero una dirigenza fantastica.

la politica del ricatto portata dall'attuale AD di fiat personalmente mi disgusta e parlo da metalmeccanico da lavoratore da padre di famiglia e da ITALIANO.

Queste sono solo mie opinioni naturalmente capisco chi inneggia al grande Marchionne salvatore dell'italia, l'importante è che i diritti che vengono bruciati siano di qualcun altro...mah ognuno la veda come vuole.. un giorno tocca alla fiat alla prossima toccherà anche agli altri tanto quando le difese dei lavoratori iniziano a cadere il destino è comune a tutti prima o dopo.


Agli altri è già toccato e se proprio volete trovare responsabilità nella situazione che vive questo paese, rivolgetevi a quelli a cui date il voto quando ci sono le elezioni.

Chissà come mai vige il brutto vizio di incaricare tizio per governare il bene comune per poi rivolgersi a caio per rivendicare diritti/risultati ed addossare colpe.

Una coerenza tutta italiana, non c'è che dire.

Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
urbi
Inserito 9/2/2011 8:03 PM (#322303 - in reply to #322117)


1.9 JTDM SW Owner
Partecipazione ai raduni
Posts: 1163
672,98 ore

10001002525

Perugia
KOKAL - 9/2/2011 1:03 AM
MAXT78 - 8/2/2011 9:49 PM

Le condizioni di lavoro sono state di fatto peggiorate!

La vera Mistificazione, è far credere che così non sia!


Ma tu l'hai letto l'accordo?Ma lo sai che la stragrande maggioranza degli italiani che lavorano come dipendenti, benchè assunti con le formule dettate dai vari ccnl di settore, lavorano con condizioni ben peggiori e già da più di un decennio?Sono più coglioni oppure fanno sacrifici per mantenersi un posto di lavoro adattandosi alle esigenze del mercato che cambiano invece che restare radicati a quelle di decenni fa?

No kokal le condizioni sono peggiorate ed attualmente nessun dipendente lavora a quelle condizioni.

Pausa pranzo a fine turno.
Diritto di sciopero andato alle ortiche.
Limitazione dei giorni di malattia (obbiettivo 2,5% di "assenteismo" che tradotto in soldoni vuol dire 5/6 giorni di malattia all'anno).

marco1975
Inserito 9/2/2011 8:34 PM (#322309 - in reply to #322303)


Tutor
2.4 JTDM SW Q4 Owner
Nero carbonio
Utente del mese Agosto 2010

Posts: 3696
809,17 ore

20001000500100252525

parigi / ginevra / cuneo
urbi - 9/2/2011 8:03 PM
KOKAL - 9/2/2011 1:03 AM
MAXT78 - 8/2/2011 9:49 PM

Le condizioni di lavoro sono state di fatto peggiorate!

La vera Mistificazione, è far credere che così non sia!


Ma tu l'hai letto l'accordo?Ma lo sai che la stragrande maggioranza degli italiani che lavorano come dipendenti, benchè assunti con le formule dettate dai vari ccnl di settore, lavorano con condizioni ben peggiori e già da più di un decennio?Sono più coglioni oppure fanno sacrifici per mantenersi un posto di lavoro adattandosi alle esigenze del mercato che cambiano invece che restare radicati a quelle di decenni fa?

No kokal le condizioni sono peggiorate ed attualmente nessun dipendente lavora a quelle condizioni.

Pausa pranzo a fine turno.
Diritto di sciopero andato alle ortiche.
Limitazione dei giorni di malattia (obbiettivo 2,5% di "assenteismo" che tradotto in soldoni vuol dire 5/6 giorni di malattia all'anno).

Urbi, vogliamo parlare di cosa ne pensano i disoccupati, quelli a contratto a tempo determinato, chi lavora in nero nonché l'enorme maggioranza dei dipendenti del settore privato ?

Siamo chiari, gli operai Fiat sono l'aristocrazia della classe operaia in Italia e hanno sofferto a causa della cassa integrazione che ha ridotto la busta paga, non certo perché non possono più starsene a casa quando gli fa comodo.

E poi a meno che qualcuno creda ancora che la Fiat é un'impresa statale e sociale, é liberissima di andarsene dove la gente ha voglia di lavorare alle sue condizioni, a cominciare dagli USA e dal Canada, dove gli stipendi sono ben superiori all'Italia, e non solo i paesi meno sviluppati come la Polonia e la Serbia. A chi non piace, liberissimi di cercarsi lavoro altrove.

A forza di ragionare in termini di diritti acquisti si perde di vista che le imprese falliscono se non sono competitive.

Alfa 159 FOREVER

Album: ~ dedra integrale 1991 grigio quartz - interni alcantara blu ~ Retromobile 2014 Parigi ~ 159 2.4 JTDm Q4 Nero Carbonio - Interni pelle beige
KOKAL
Inserito 9/2/2011 9:02 PM (#322314 - in reply to #322303)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)
urbi - 9/2/2011 8:03 PM
No kokal le condizioni sono peggiorate ed attualmente nessun dipendente lavora a quelle condizioni.

Pausa pranzo a fine turno.

Diritto di sciopero andato alle ortiche.
Limitazione dei giorni di malattia (obbiettivo 2,5% di "assenteismo" che tradotto in soldoni vuol dire 5/6 giorni di malattia all'anno).



1) dipende dagli orari
2) Mera interpretazione
3) non scherzare, malattia non è un sinonimo di assenteismo, nell'accordo è specificato tutto su questo punto, leggilo se ancora non l'hai fatto, rileggilo se qualcosa non ti è chiaro.

l'alternativa a tutto ciò?

A) una fabbrica ingovernabile dove la gente accampa diritti inverosimili in qualsiasi altra parte del mondo (ed anche nella stragrande maggioranza di questo paese)

B) tutti a casa e la Fiat all'estero.


Sapete una cosa?La soluzione B è quella che in realtà vogliono tutti gli italiani che non lavorano in Fiat, altrimenti non si spiegherebbe come mai non riescono a capire un concetto molto semplice:

- Se manca il lavoro, i diritti sono solo un'appiglio per non affrontare il problema principale
- Se il lavoro c'è, i diritti sono conseguenti perchè c'è concorrenza e possibilità di cambiare verso chi offre condizioni migliori.

Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
MAXT78
Inserito 9/2/2011 9:57 PM (#322320 - in reply to #248358)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)

Ciao a tutti, noto che l'argomento, gira e rigira, è ancora nel punto di ieri sera...ne più ne meno...

Una fazione inneggia Marchionne e il suo "splendido" operato, e l'altra (e mi ci includo) cerca di far capire che oltre alle decisioni (liberissime) di Management,c'è dietro molto di più...

E' una lotta ideologica senza vincitori ne vinti... e democraticamente parlando, è giusto sia così, ma un minimo di elasticità mentale nel comprendere la situazione, ci vuole...

Per concludere la mia parte, rispondo velocemente alle domande che mi sono state poste...(di giorno, via Smartphone,leggo,ma non riesco a rispondere)

@Kokal: certo che ho letto il contratto...proprio per questo mi meraviglia quello che scrivete...Sono pienamente consapevole che il disoccupato pagherebbe per lavorare in Fiat...ovvio che a pane e cipolle preferirebbe anche una bistecca a cena...ma non è il giusto modo di vedere la situazione secondo me. C'è il posto di lavoro da una parte, e la fame dall'altra...ovvio che piuttosto che niente è meglio piuttosto...ma migliorare le cose mica avrebbe fatto schifo!

@Marco1975: Le fabbriche Italiane, possono ancora essere competitive, senza andare a minacciare la povera gente! Era utile secondo te,una mossa così feroce nei confronti della gente che lavora?Marchionne non sa nemmeno cosa voglia dire "faticare" per 1200euro al mese...e stringere la conghia per arrivare a fine mese con qualcosa da parte...bè...lui ha avuto il coraggio di mettere davanti al naso delle persone, o la fame o il lavoro alle sue condizioni! (non il lavoro alle condizioni mediate di entrambi...io ti do questo,tu mi dai quello...la parola trattativa,non è stata nemmeno menzionata)c'è stata una proposta da "prendere o lasciare"....pena, La fame.Davanti alla crisi, ci si allea... Dove lavoro io, siamo andati ad un passo dalla cassa integrazione...sai come ne siamo usciti?? Alleandoci con l'azienda! Tu non ci metti in cassa e noi, prima facciamo fuori tutte le ferie (dove la ditta ci paga le tasse) e di comune accordo, il venerdì,(da giugno 2009 a settembre 2009) si lavora mezza giornata. L'azienda apprezzando il nostro gesto, ci ha retribuito il venerdì in pieno, e non per metà.Siamo usciti dalla crisi per il rotto della cuffia, ma ce l'abbiamo fatta....e siamo in 90!

Quando l'azienda ha qualcosa, ne parla! ma soprattutto, Propone e chiede pareri....questo è lavorare insieme guardando tuttinella stessa direzione!!! Marchionne non ha fatto così. E' arrivato e ha scompigliato tutto,fregandosene del parere,ma dettando la sua legge...e se non ci stai,cai tuoi, io me ne vado.Il lavoro precario è una manovra invece,che molte aziende (fortunatamente non tutte) usano...approfittandosene...Spesso tengono un lavoratore in condizioni di precariato per anni, minandone di fatto, la stabilità economica e i progetti futuri.La precarietà serve in alcuni casi di picchi momentanei...ma non per sempre...ebbene, la regolamentazione, più volte modificata, ne permette l'utilizzo indiscriminato,e non dirmi che non è vero,perchè ne parlano tutti.Il diritto alla manifestazione di idee e sciopero, è sacrosanto!adesso,in Fiat, si può essere sanzionati fino al licenziamento,se non si obbedisce come cagnolini ad ogni richiesta,di qualsiasi tipo.Devi essere sempre d'accordo.Il rappresentante del sindacato interno,viene eletto direttamente dall'azienda e non più dal lavoratore...e se qualcuno nota che questo sia di parte,non può nemmeno farne entrare un altro mediante la raccolta delle firme, in quanto, chi non ha firmato l'accordo,non ha diritto di rappresentare...In soldoni, piglia questo e stai zitto.

Così facendo,non si avanza...ma si regredisce!!si sta tornando come prima dell'autunno caldo del '68...quando nelle aziende,non si aveva diritto a nulla...

La modernizzazione,non deve essere orientata verso la repressione...o verso ideologie di paesi come l'america...dove i diritti non ci sono...(decisamente peggio che da noi...)

Marchionne ha fatto un contratto per poter operare in modo Indisturbato... Ditemi se è democrazia questa...

Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
MAXT78
Inserito 9/2/2011 10:04 PM (#322322 - in reply to #322314)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)

KOKAL - 9/2/2011 9:02 PM
l'alternativa a tutto ciò?

A) una fabbrica ingovernabile dove la gente accampa diritti inverosimili in qualsiasi altra parte del mondo (ed anche nella stragrande maggioranza di questo paese)

 
A quali diritti inverosimili alludi??


KOKAL - 9/2/2011 9:02 PM
B) tutti a casa e la Fiat all'estero.
Sapete una cosa?La soluzione B è quella che in realtà vogliono tutti gli italiani che non lavorano in Fiat, altrimenti non si spiegherebbe come mai non riescono a capire un concetto molto semplice.

Sembra il "con me o contro di me" del Duce...non trovi? io invece dico che chi sostiene troppo le decisioni di Marchionne, non ha ben chiaro il significato di Fabbrica...avvalorando l'affermazione di un famoso comico di Colorado...che diceva: Son tutti ricchioni col  degli altri...

Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
KOKAL
Inserito 9/2/2011 10:19 PM (#322327 - in reply to #322320)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)
MAXT78 - 9/2/2011 9:57 PM
Una fazione inneggia Marchionne e il suo "splendido" operato, e l'altra (e mi ci includo) cerca di far capire che oltre alle decisioni (liberissime) di Management,c'è dietro molto di più...


Se interpreti questo dai post, allora scrivere è superfluo.Qui nessuno inneggia a Marchionne, si fa una fotografia di quello che è la realtà in questo paese e ve la si pone; la risposta?"questo video è uno schifo".


MAXT78 - 9/2/2011 9:57 PM

E' una lotta ideologica senza vincitori ne vinti...


Anche qui ti sbagli, non è una lotta ideologica, bensì della logica contro l'illogica.

Uno dei motivi per cui questo paese va a scatafascio è dato proprio dal fatto che c'è chi si ostina a vedere le cose secondo le dottrine delle ideologie, qualsiasi esse siano, invece di prendere i dati, fare un'operazione matematica, ottenere il risultato e ragionare su cosa fare per migliorarlo.



Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
MAXT78
Inserito 9/2/2011 10:25 PM (#322331 - in reply to #248358)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)
Hai letto il resto?
Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
KOKAL
Inserito 10/2/2011 12:02 AM (#322337 - in reply to #322322)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)

MAXT78 - 9/2/2011 10:04 PM

A quali diritti inverosimili alludi??


Al diritto rivendicato di fare il cazzo che si vuole, di fare malattia anche quando non si è malati, a fare malattia quando c'è la partita della nazionale, a scioperare perchè i turni non collimano con quelle che sono le esigenze personali.....etc...etc...

La governabilità delle aziende è un problema solo in questo paese.


MAXT78 - 9/2/2011 10:04 PM

Sembra il "con me o contro di me" del Duce...non trovi? io invece dico che chi sostiene troppo le decisioni di Marchionne, non ha ben chiaro il significato di Fabbrica...avvalorando l'affermazione di un famoso comico di Colorado...che diceva: Son tutti ricchioni col  degli altri...



Ho ben chiaro il significato di fabbrica, vi ho preso parte come apprendista, come operaio, come impiegato e come imprenditore;
non sono fascista e neppure comunista,
detesto berlusconi ed il berlusconismo e l'immobilità politica dell'attuale opposizione,
diffido dell'ipocrisia cattopolitica e dell'ignoranza egoistica della lega ed aborro l'anarchia.
sono iscritto ad un sindacato che dimostra in ogni occasione incapacità,interessi diversi da quelli per i quali dovrebbe operare e menefreghismo nei confronti della gente.
Confido nella logica delle cose e nelle scienze esatte.
Ora che ti ho chiarito le idee sul fatto che io non sia influenzato da alcuna ideologia di nessun tipo, passiamo oltre e mi rispondi per quale motivo ci si scandalizza per delle cose di minor conto ignorando la causa di tutta questa situazione che è la mancanza cronica di prospettive lavorative per il deficitario funzionamento del sistema-paese (cultura della gente, politica, sindacalismo, imprenditoria)???
Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
MAXT78
Inserito 10/2/2011 1:02 AM (#322343 - in reply to #322337)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)
KOKAL - 10/2/2011 12:02 AM

MAXT78 - 9/2/2011 10:04 PM

A quali diritti inverosimili alludi??


Al diritto rivendicato di fare il cazzo che si vuole, di fare malattia anche quando non si è malati, a fare malattia quando c'è la partita della nazionale, a scioperare perchè i turni non collimano con quelle che sono le esigenze personali.....etc...etc...

La governabilità delle aziende è un problema solo in questo paese.


MAXT78 - 9/2/2011 10:04 PM

Sembra il "con me o contro di me" del Duce...non trovi? io invece dico che chi sostiene troppo le decisioni di Marchionne, non ha ben chiaro il significato di Fabbrica...avvalorando l'affermazione di un famoso comico di Colorado...che diceva: Son tutti ricchioni col  degli altri...



Ho ben chiaro il significato di fabbrica, vi ho preso parte come apprendista, come operaio, come impiegato e come imprenditore;
non sono fascista e neppure comunista,
detesto berlusconi ed il berlusconismo e l'immobilità politica dell'attuale opposizione,
diffido dell'ipocrisia cattopolitica e dell'ignoranza egoistica della lega ed aborro l'anarchia.
sono iscritto ad un sindacato che dimostra in ogni occasione incapacità,interessi diversi da quelli per i quali dovrebbe operare e menefreghismo nei confronti della gente.
Confido nella logica delle cose e nelle scienze esatte.
Ora che ti ho chiarito le idee sul fatto che io non sia influenzato da alcuna ideologia di nessun tipo, passiamo oltre e mi rispondi per quale motivo ci si scandalizza per delle cose di minor conto ignorando la causa di tutta questa situazione che è la mancanza cronica di prospettive lavorative per il deficitario funzionamento del sistema-paese (cultura della gente, politica, sindacalismo, imprenditoria)???

Questo è l'indifendibile! che purtroppo, trovi in tutte le aziende...e questo giustamente va contrastato! A partire dai medici che firmano certificati di malattia senza visitare... Mandando visite fiscali a casa... Quello di cui parlo io, è ben altra cosa Kokal...prima di elencarti alcuni dei vari punti cardine, che vi prego di leggere Interamente con attenzione, mi scuso se prima non mi sono espresso bene in merito all'affermazione da Duce... non mi riferivo a te, e non ho fatto allusioni in merito alla tua "fede" politica, e ben me ne guardo!!! Io mi riferivo al caro Marchionne.

Elenco di seguito, in dettaglio i punti peggiorativi dell'accordo...è un po lunghetto, ma spiega bene:

Il 23 dicembre 2010 è stato firmato da tutte le altre organizzazioni sindacali, tranne la FIOM-CGIL, un accordo che di fatto cancella tutta la storia di relazioni sindacali costruita nel nostro Paese dal dopoguerra ad oggi. 

Nell’accordo, oltre ad essere previsti abbassamenti generalizzati dei diritti dei lavoratori,  come il taglio delle pause, con gravi conseguenze sulla salute degli stessi, sono previste  clausole specifiche di responsabilità individuale del lavoratore, che nel momento in cui  passerà alla Joint Venture si troverà da solo davanti all’impresa costretto a sottoscrivere  l’accettazione dei contenuti dell’accordo firmato dalle altre organizzazioni sindacali.

L’accettazione di quei contenuti avrà l’effetto di limitare la libertà del singolo all’interno  dell’azienda, oltreché la possibilità di difendersi con lo sciopero contro, ad esempio, gli alti  ritmi di lavoro che la nuova metrica del lavoro Ergo-Uas prevede, in quanto passibile di  provvedimento disciplinare individuale.

Così come le sanzioni al sindacato avranno l’effetto di inibire le organizzazioni sindacali  all’indizione di scioperi che vadano contro ciò che è stato sottoscritto, anche quando nella  concretezza dei fatti bisognerebbe farlo. Basta rifarsi all’esempio precedente sui ritmi di  lavoro.

Questo accordo cancella il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro che non sarà più  applicato alla Joint Venture.  

Rappresentanza sindacale  
viene cancellata la possibilità ai lavoratori di scegliere da chi  farsi rappresentare, da quale organizzazione sindacale e soprattutto da quali donne e  uomini all’interno dei luoghi di lavoro. Ciò è assolutamente intollerabile, chi ha proposto  questa impostazione e chi l’ha firmata, sono decisamente andati oltre ad ogni limite del  buon senso, con un estremismo senza giustificazioni.

Cosa c’entra la produttività aziendale e la competitività dell’impresa con tutto questo?  
Quello firmato a Mirafiori da Fiat, Fim, Uilm, Fismic, Ugl e l’Associazione quadri è un  accordo vergognoso. La Fiat impone in fabbrica e nel sistema delle relazioni industriali  italiane un modello aziendalista e neocorporativo, cancellando il pluralismo sindacale  riducendolo ad un unico sindacato per un’unica compagnia: la Chrysler – Fiat. Si costituisce  un contratto unico nazionale per le aziende del settore auto della Fiat alternativo ai  contratti nazionali di lavoro, che peggiora le condizioni di lavoro, a partire dall’introduzione  del modello Pomigliano anche a Mirafiori.

I CONTENUTI DELL’ACCORDO  ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E TAGLIO PAUSE   
questa sezione è valida sia per la  Carrozzeria che per la Joint Venture. Dal 4 aprile 2011 entrerà in vigore per tutti i lavoratori  il metodo Ergo-UAS che per la sua applicazione l’Azienda ha dato disdetta di importanti  parti degli accordi ’68 e ’69 (coefficienti di maggiorazione dei tempi per fattore di riposo),  dell’accordo’71 (pause, indice di saturazione massima individuale istantanea), dell’accordo  ’72 (pause individuali con rimpiazzo), dell’accordo 2007 OCRA sulle pause.    

Le pause  saranno tagliate di 10 minuti passando da 40 a 30 minuti e saranno fruite collettivamente  in tre pause da 10 minuti. La mensa è confermata, momentaneamente, in mezzo al turno  solo per la Carrozzeria mentre per la Joint Venture negli schemi a 15 e 18 turni “le parti  verificheranno le condizioni tecnico organizzative che consentano la collocazione della  mezz’ora retribuita per la refezione a fine di ciascun turno di lavoro”. Per lo schema a 12  turni la mensa rimane collocata all’interno del turno.

I 10 minuti saranno monetizzati con un importo di 0,1877 €/ora, riconosciuto solo sulle ore  di effettiva prestazione lavorativa e a coloro che avranno i 30 minuti di pausa, l’importo è  onnicomprensivo di qualsiasi incidenza compreso il TFR.

Commento  
il sistema Ergo-Uas non garantisce, in quanto non è provato, né  scientificamente, né fattivamente, il miglioramento delle condizioni di lavoro.  Con la disdetta degli accordi e in mancanza di soluzioni alternative, ci sarà un  sostanziale peggioramento delle condizioni di lavoro poiché le saturazioni  individuali aumenteranno, il fattore di riposo diminuirà e il taglio delle pause  aumenterà il tempo attivo totale di lavoro. Tutto questo inciderà negativamente  sulla salute dei lavoratori aumentando il rischio di contrarre malattie  professionali. Inoltre per la Joint Venture non è garantita la mensa in mezzo al  turno, anzi è vero il contrario, poiché nell’accordo è sancito che si  verificheranno le condizioni per collocarla comunque alla fine del turno di  lavoro.

I 10 minuti monetizzati sono una “forfetizzazione” e saranno esclusivamente  erogati sulle ore di effettiva prestazione lavorativa escludendo tutte le ore di  inattività lavorativa, compresa la pausa pranzo, e di tutte le assenze la cui  3  copertura retributiva è parificata all’attività lavorativa. L’importo inoltre non  avrà alcuna incidenza su nessun istituto legale e/o contrattuale (neanche sul  TFR).  

ABOLIZIONE VOCI RETRIBUTIVE  
sezione valida per la Carrozzeria (ma che si  “trascinerà” nella Joint Venture). Verranno abolite le voci paga di posto (0,8366 €/mese  lordi), indennità disagio linea (3,06 €/mese lordi), premio mansione (4,29 €/mese lordi),  premi speciali (1,7473 €/mese lordi). Tali importi verranno messi sulla voce “superminimo  non assorbibile” e saranno riconosciuti solo al personale in forza al 1 aprile 2011 e solo a  coloro che in precedenza gli erano già erogati (tutti o in parte).  Commento: anche in questo caso gli importi sono “forfetizzati” e saranno  erogati al personale in forza al 1° aprile 2011, in misura intera o proporzionale,  a chi venivano già erogati nei 12 mesi precedenti. Se mai ci saranno nuove  assunzioni, i neo assunti non ne avranno diritto.

NON RICONOSCIMENTO RETRIBUZIONE INTERA PER MALATTIA  
questa  normativa, sia per la Carrozzeria che per la Joint Venture, non sarà applicata in caso di  ricovero ospedaliero e nelle situazioni di emodialisi, morbo di Cooley, neoplasie, epatite B e  C, malattie cardiocircolatorie, TBC, terapie salvavita. Inoltre ci sarà una distinzione tra  Carrozzeria e Joint Venture rispetto all’applicazione della “normativa” penalizzante.   

Regolamentazione Carrozzeria

dal 1 luglio 2011 se la malattia non sarà inferiore al 6%  medio, al terzo evento di mutua, ripetuto nei precedenti 12 mesi e non superiore ai 5  giorni che precedono o seguono le festività o le ferie o il giorno di riposo settimanale, non  verrà riconosciuta la retribuzione per il primo giorno di mutua.

Dal 1 gennaio 2012 se la malattia non sarà inferiore al 4% medio, al terzo evento di  mutua, ripetuto nei precedenti 12 mesi e non superiore ai 5 giorni che precedono o  seguono le festività o le ferie o il giorno di riposo settimanale, non verrà riconosciuta la  retribuzione per i primi 2 giorni di mutua.

Per gli anni successivi al 2012 se la malattia non sarà inferiore al 3,5% medio, al terzo  evento di mutua, ripetuto nei precedenti 12 mesi e non superiore ai 5 giorni che precedono  o seguono le festività o le ferie o il giorno di riposo settimanale, non verrà riconosciuta la  retribuzione per i primi 2 giorni di mutua.
Stesso schema vale per gli impiegati.  

Regolamentazione Joint Venture  
nei primi 6 mesi di avvio della Joint Venturedopo se la  malattia non sarà inferiore al 3,5% medio, si attiveranno azioni di “sensibilizzazione” di  iniziativa congiunta.

Dopo 12 mesi di avvio della Joint Venture se la malattia non sarà inferiore al 3,5% medio,  al terzo evento di mutua, ripetuto nei precedenti 12 mesi e non superiore ai 5 giorni che  precedono o seguono le festività o le ferie o il giorno di riposo settimanale, non verrà  riconosciuta la retribuzione per i primi 2 giorni di mutua.

Stesso schema vale per gli impiegati.  Per entrambe le realtà è prevista una commissione paritetica che avrà il compito di  individuare i casi a cui non sarà applicata la trattenuta della “carenza”.  Per i periodi previsti di riduzione del trattamento di malattia a metà retribuzione, l’Azienda  integrerà il trattamento di malattia fino all’80% della retribuzione globale netta.

Commento  
è stato creato un processo di forte penalizzazione dei lavoratori in  caso di malattia non riconoscendo parte del trattamento retributivo previsto dal  CCNL per le aziende metalmeccaniche. Inoltre si demanda ad una commissione  paritetica compiti impropri e privi di alcun criterio, per stabilire a quali  lavoratori applicare la trattenuta e a quali no.  L’integrazione all’80% era già prevista.

GESTIONE PERMESSI RETRIBUITI   
valido sia per la Carrozzeria che per la Joint  Venture. Saranno individuate modalità per la gestione dei permessi retribuiti di legge e/o di  contratto nell’arco della settimana.

Commento  
c’è una riserva per stabilire modalità (e quantità) di permessi da  riconoscere ai lavoratori, riferiti non solo ai PAR ma anche a tutti gli altri  previsti in via generale dalla legge e dal contratto. In questo modo i lavoratori  potranno vedersi negare richieste di permesso che prima erano esigibili.  CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI: valido solo per la Carrozzeria. Dal 14 febbraio  2011 partirà la Cassa Integrazione Straordinaria. Durante la Cassa Integrazione ci sarà la  formazione obbligatoria per i lavoratori che se non parteciperanno saranno soggetti a  provvedimenti disciplinari. Non è prevista alcuna integrazione al reddito.

Commento  
è quantomeno “dubbia” la legittimità ad obbligare i lavoratori a  partecipare ai corsi di formazione prevedendo, in caso di assenza, delle sanzioni  disciplinari individuali. Inoltre si esclude a priori la possibilità di contrattare  integrazioni al reddito e nulla si dice sulla possibilità di usufruire della refezione  per consumare il pasto.

LAVORATORI CON IDONEITA’ SPECIFICHE  
valido sia per la Carrozzeria che per la  Joint Venture. Viene stabilito che la metodologia Ergo-Uas agevola il giudizio del medico  competente sull’idoneità specifica del lavoratore e che la stessa possiede la duplice valenza  di prevenire patologie e supportare la corretta gestione del personale con idoneità  specifiche.

Commento: la validità del sistema Ergo-Uas di stabilire le idoneità dei lavoratori  è tutta da verificare. Resta il fatto che con questa dicitura i lavoratori, che fino  ad oggi erano considerati inidonei ad alcune postazioni, potranno essere  giudicati idonei.

ORARI ED UTILIZZO DEGLI IMPIANTI  
valido per la Joint Venture. Possibilità di  utilizzare tre tipi diversi di articolazione degli orari di lavoro:  – Schema classico su 15 turni di 8 ore giornaliere per 5 giorni alla settimana.  – Schema a 18 turni con settimane alternate di 48/32 ore. Il 18° turno al sabato notte  anticipato strutturalmente alla domenica notte precedente. Il 18° turno non verrà  effettuato e sarà coperto con la retribuzione spettante al lavoratore delle festività cadenti  la domenica, del 4 novembre, con i permessi maturati dai lavoratori sul 3° turno e con i  PAR individuali sino a concorrenza.

- Uno schema eventuale e sperimentale di 12 turni a scorrimento su 6 giorni, con turni di  10 ore al giorno per 4 giorni alla settimana e due di riposo (oltre alla domenica) con orari  del 1° turno dalle ore 6.00 alle ore 16.00 e del 2° dalle ore 20.00 alle ore 6.00. Mensa in  mezzo al turno e pause di 40 minuti.

I lavoratori della manutenzione e della centrale vernici faranno i 21 turni. (7giorni su 7).  Il passaggio da uno schema all’altro si effettuerà con una procedura che dovrà esaurirsi in  15 giorni di calendario.

Commento  
l’azienda potrà passare da uno schema all’altro con un esame che si  concluderà in 15 giorni di calendario dopodichè il tutto diverrà operativo. Il 18°  turno (non effettuato) è “pagato” interamente dai lavoratori.  Lo schema a 12 turni per 10 ore la settimana è assolutamente fuori da ogni  logicità nonché deleterio per la salute dei lavoratori.

LAVORO STRAORDINARIO PRODUTTIVO/RECUPERI PRODUTTIVI  
valido per la  Joint Venture. Per far fronte alle esigenze produttive di avviamenti di recuperi o punte di  mercato, l’azienda potrà far ricorso a 120 ore di lavoro straordinario obbligatorio pro-  capite, senza preventivo accordo sindacale, nella giornata di riposo oltre la domenica.  Le perdite della produzione potranno essere recuperate collettivamente, a regime  ordinario, entro i sei mesi successivi, nelle giornate di sabato negli schemi a 10 e 15 turni,  nel 18° turno non lavorato o nei giorni di riposo individuale nello schema a 18 turni.

Commento  
sia lo straordinario che i recuperi saranno effettuati nella giornata  di riposo (a seconda dei casi, o al sabato o nella giornata di riposo a  scorrimento). Lo straordinario obbligatorio viene triplicato portandolo da 40 ore  a 120 ore (15 giornate intere nell’arco dell’anno). Le perdite di produzione  potranno essere recuperate entro sei mesi e in giornate intere in regime  ordinario, anziché entro un mese e nel limite di un ora giornaliera come prevede  il CCNL.

BILANCIAMENTI PRODUTTIVI  
valido solo per la Joint Venture. Mobilità interna da  area ad area nella prima ora del turno in relazione agli eventuali operai mancanti o,  nell’arco del turno, per fronteggiare le perdite derivanti da eventuali fermate tecniche e  produttive.  Commento: in questo modo salterà il controllo dei bilanciamenti produttivi da  parte dei lavoratori.

SISTEMA DI RELAZIONI SINDACALI 

L’accordo prevede un paragrafo specifico sui diritti sindacali. 

CANCELLAZIONE  RSU

non ci saranno più le RSU elette liberamente e democraticamente dai lavoratori, saranno sostituite dalle “vecchie RSA” previste dall’art. 19  dello Statuto dei Lavoratori, nominate esclusivamente dal sindacato esterno.

Le RSA potranno essere nominate solo dalle organizzazioni firmatarie dell’intesa del 23  dicembre 2010, mentre coloro che non hanno firmato, non potranno nominare nessun  rappresentante e i lavoratori saranno impossibilitati ad eleggere propri rappresentanti  facenti parte delle organizzazioni non firmatarie (in questo caso la FIOM-CGIL).

Commento  
viene totalmente smantellata la rappresentanza sindacale. I  lavoratori non potranno più eleggere i propri rappresentanti in modo libero e  segreto. Saranno solo le organizzazioni sindacali esterne, firmatarie dell’intesa,  che potranno nominare propri rappresentanti, non più istanza dei lavoratori e  delle loro condizioni di lavoro, ma esclusivamente di rappresentanza “politica”  delle burocrazie sindacali.

ASSEMBLEE  
le assemblee potranno essere indette e svolte solo da coloro che hanno  firmato l’intesa, viene conseguentemente negato anche il diritto di indire le assemblee di  organizzazione, quindi anche l’ora all’anno di assemblea spettante alle organizzazioni  sindacali esterne, non potrà essere indetta da coloro che non hanno firmato l’intesa.

Commento  
le organizzazioni non firmatarie dell’intesa, anche se confederali,  non  avranno  più  il  diritto  di  indire  assemblee  (nemmeno  l’ora  di  organizzazione), privando i lavoratori di un confronto democratico con  organizzazioni sindacali non “accondiscendenti”.

CONTRIBUTI SINDACALI  
stesso principio vale per i contributi sindacali ovvero la  trattenuta in busta paga del lavoratore della quota tessera. Il diritto di ricevere  direttamente sul conto corrente bancario la quota di trattenuta sindacale lo avranno solo i  firmatari dell’accordo.

Commento   
si mina alla base dell’indipendenza economica del sindacato e della  libertà del lavoratore a decidere a quali organizzazioni dare il contributo  economico con la trattenuta in busta paga.  PERMESSI SINDACALI: le ore di permesso saranno riconosciute ai membri interni  nominati dalle Organizzazioni Sindacali firmatarie. Il monte ore sarà stabilito di anno in  anno senza nessun tipo di criterio e dentro il monte ore ci saranno anche le ore dei  direttivi.

Commento  
limitazione dell’agibilità sindacale in termini di monte ore. Nessun  criterio di conteggio che si effettuerà con una discussione annuale. In questo  modo il monte ore potrebbe diminuire di anno in anno.

CLAUSOLE DI RESPONSABILITA’  CLAUSOLA RESPONSABILITA’ SINGOLO LAVORATORE   
le parti del presente accordo  integrano la regolamentazione dei contratti individuali di lavoro, sicché la violazione da  parte del singolo lavoratore di una di esse costituisce infrazione disciplinare, secondo  gradualità, degli articoli contrattuali relativi ai provvedimenti disciplinari conservativi e non,  per mancanze e comporta il venir meno dell’efficacia nei suoi confronti delle altre clausole.

Commento  
il singolo lavoratore, nel passaggio alla Joint Venture, dovrà firmare  individualmente l’accettazione dell’accordo in ogni sua parte, pertanto se non  rispetterà quanto sottoscritto è passibile di provvedimenti disciplinari fino ad  arrivare al licenziamento. In questo modo gli scioperi che classicamente i  lavoratori fanno, ad esempio, sui ritmi di lavoro, potrebbero essere sanzionati,  in quanto vanno contro l’organizzazione del lavoro WCM e dell’Ergo-Uas.

CLAUSOLA RESPONSABILITA’ ORGANIZZAZIONI SINDACALI  
il mancato rispetto  degli impegni assunti nell’intesa dalle organizzazioni sindacali e dalla rappresentanza  sindacale interna, anche a livello di singoli comportamenti, libera l’azienda dagli obblighi  derivanti dall’accordo e in materia di trattenute sindacali permessi sindacali retribuiti per i  componenti del direttivo e di permessi sindacali aggiuntivi rispetto alla legge. 

Commento 

potranno essere sanzionati i sindacati che violano l’accordo  sottoscritto. Vale l’esempio citato sopra per il singolo lavoratore.

ecc...ecc...ecc...

Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
MAXT78
Inserito 10/2/2011 1:05 AM (#322344 - in reply to #248358)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)

Come vedete...non si tratta solo di pause e fare ciò che si vuole...ma ben altro...

Non siamo qui per difendere gli indifendibili...ma per difendere i diritti basilari, e la produttività in Italia...

Non penso che lasciando intatte queste regole, Fiat avrebbe rischiato di fallire...



Edited by MAXT78 10/2/2011 1:06 AM
Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
KOKAL
Inserito 10/2/2011 1:56 AM (#322345 - in reply to #322344)


Moderatore
2.4 JTDM SW Q Owner
Nero pastello
"rapido come una mangusta"

Utente del mese Maggio 2008
Partecipazione ai raduni

Posts: 12588
4.671,40 ore

500050002000500252525

Chiavari (GE)
MAXT78 - 10/2/2011 1:05 AM

Come vedete...non si tratta solo di pause e fare ciò che si vuole...ma ben altro...

Non siamo qui per difendere gli indifendibili...ma per difendere i diritti basilari, e la produttività in Italia...

Non penso che lasciando intatte queste regole, Fiat avrebbe rischiato di fallire...

 

mi citi la fonte da dove hai preso quel testo, please?
Album: ~ La Pantera ~ Incontro Emilia - Lunigiana e dintorni 14-11-2010 ~ II° Raduno Ligure: 25-26/07/2010
adriatico
Inserito 10/2/2011 9:07 AM (#322360 - in reply to #248358)


1.9 JTDM SW Owner
Nero oceano"
Utente del mese Agosto 2011

"dupiottesimo owner"
Partecipazione ai raduni
Posts: 1891
1.416,18 ore

1000500100100100252525

PUGLIA la terra del sole e del mare

Non credete che stiamo passando il limite della tolleranza?? Fare proseliti sindacali pro FIOM lunghissimi ed ossessivi

ci può stare una volta, passi due volte, poi basta. Se volete parlare di politica sindacale fatelo fra di voi in Pm, per favore,

GRAZIE.

MAXT78
Inserito 10/2/2011 9:44 AM (#322375 - in reply to #248358)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)
solo la pura realt
Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
urbi
Inserito 10/2/2011 10:14 AM (#322383 - in reply to #322314)


1.9 JTDM SW Owner
Partecipazione ai raduni
Posts: 1163
672,98 ore

10001002525

Perugia
KOKAL - 9/2/2011 9:02 PM
urbi - 9/2/2011 8:03 PM
No kokal le condizioni sono peggiorate ed attualmente nessun dipendente lavora a quelle condizioni.

Pausa pranzo a fine turno.

Diritto di sciopero andato alle ortiche.
Limitazione dei giorni di malattia (obbiettivo 2,5% di "assenteismo" che tradotto in soldoni vuol dire 5/6 giorni di malattia all'anno).



1) dipende dagli orari
2) Mera interpretazione
3) non scherzare, malattia non è un sinonimo di assenteismo, nell'accordo è specificato tutto su questo punto, leggilo se ancora non l'hai fatto, rileggilo se qualcosa non ti è chiaro.

l'alternativa a tutto ciò?

A) una fabbrica ingovernabile dove la gente accampa diritti inverosimili in qualsiasi altra parte del mondo (ed anche nella stragrande maggioranza di questo paese)

B) tutti a casa e la Fiat all'estero.


Sapete una cosa?La soluzione B è quella che in realtà vogliono tutti gli italiani che non lavorano in Fiat, altrimenti non si spiegherebbe come mai non riescono a capire un concetto molto semplice:

- Se manca il lavoro, i diritti sono solo un'appiglio per non affrontare il problema principale
- Se il lavoro c'è, i diritti sono conseguenti perchè c'è concorrenza e possibilità di cambiare verso chi offre condizioni migliori.

1) Pomigliano portato a fine turno, negli altri stabilimenti se ne parlerà in un secondo momento con i sindacati (quelli accettati dall'azienda)
2)L'interpretazione è: puoi scioperare solo se non danneggi l'azienda, ma se lo sciopero non danneggia l'azienda a quale scopo viene fatto?
3) Hanno usato (loro) il termine assenteismo per rendere "politicaly correct" questo punto.
4) questo me lo ero scordato: è l'azienda a scegliere i sindacati

Ti aggiungo una perla, il contratto ai lavoratori è stato fornito dalla cgil non dà fiat o cisl/uil se non fosse così negativo?

N.B. Qui non stiamo parlando di diritti acquisiti (per me gli unici diritti acquisiti sono quelli della costituzione) ma di diritti dei lavoratori, già il non poter più scegliere il sindacato che preferiscono e la limitazione drastica al diritto di sciopero hanno di fatto limitato i lavoratori.

marco1975
Inserito 10/2/2011 10:20 AM (#322385 - in reply to #322375)


Tutor
2.4 JTDM SW Q4 Owner
Nero carbonio
Utente del mese Agosto 2010

Posts: 3696
809,17 ore

20001000500100252525

parigi / ginevra / cuneo
MAXT78 - 10/2/2011 9:44 AM
solo la pura realt


No mi spiace e' il punto di vista di una minoranza di operai nella piazzaforte dell'aristocrazia operaia italiana.
Aristocrazia che tira a campare fino al pre-pensionamento e che sa benissimo che certi pseudo-diritti non sono sostenibili oggi.
Comunque basta, ci siamo ripetuti questa "Battaglia di retroguardia" almeno 10 volte.
Chi vuole restare negli anni 70 liberissimo. Chi vuole andare avanti, va avanti. E per fortuna e' la maggioranza, per quanto risicata, perfino a Mirafiori.
Spero solo che quando Marchionne decidera' di produrre la Giulia negli USA eviterete di crocefiggerlo, dato che tutto e' stato fatto per allontanarlo dall'Italia.
Alfa 159 FOREVER
Album: ~ dedra integrale 1991 grigio quartz - interni alcantara blu ~ Retromobile 2014 Parigi ~ 159 2.4 JTDm Q4 Nero Carbonio - Interni pelle beige
MAXT78
Inserito 11/2/2011 12:35 AM (#322613 - in reply to #322345)


1.9 JTDM Owner
Grigio stromboli
Posts: 1459
494,77 ore

10001001001001002525

Busto Garolfo (MI)
KOKAL - 10/2/2011 1:56 AM
MAXT78 - 10/2/2011 1:05 AM

Come vedete...non si tratta solo di pause e fare ciò che si vuole...ma ben altro...

Non siamo qui per difendere gli indifendibili...ma per difendere i diritti basilari, e la produttività in Italia...

Non penso che lasciando intatte queste regole, Fiat avrebbe rischiato di fallire...

 

mi citi la fonte da dove hai preso quel testo, please?

Ho cercato in google...ho aperto il primo link...ma non ho notato particolari colori politici/sindacali...mi pare fosse l'esame dell'accordo fatto da un esperto o da un gornalista di settore...o qualcosa del genere.

So che i mallopponi da leggere sono pesanti, ma purtroppo, il confronto, verteva proprio su quell'argomento...ed anche io penso che adesso, dopo quest'ultimo copia e incolla "completo o quasi" dell'accordo, sia davvero necessario "rientrare" nella tranquillità del normale confronto. Il forum soprattutto deve essere un luogo,per quanto virtuale,piacevole da navigare...anche su argomenti seri e vasti come la questione Fiat.

Incazzarsi o scazzarsi pure qui, magari dopo una giornata pesante di lavoro, non fa bene a nessuno... o no??

Buonanotte a tutti!

Album: ~ Alfa Romeo 159 JTDM 16V Sportwagon - Progression - Grigio Stromboli ~ PRIMO APERITIVO NORD OVEST, GLAMOUR CAFE' - CASTANO PRIMO (MI) ~ Montaggio Kit Xenon
Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82
Printer friendly version
E-mail a link to this thread
Jump to forum :

85378915 clicks e 5570598 sessioni dal 13/11/2005


Search | Articoli | Mappa | Stats | Utenti | Owner list | Webmail | Regole | HitParade | Forums | Calendars | Albums |

(Delete all cookies set by this site)
Torna su


Questo sito utilizza Google Analytics e supporta Firefox